PV

 

Articolo pubblicato l' 8 Giugno2022

La provincia di Trento ha approvato il bando per finanziare impianti fotovoltaici per le imprese

Per l’investimento nella produzione di energia da fonti rinnovabili sono in arrivo contributi per le imprese dei settori industria, artigianato, commercio, e turismo. Con un provvedimento proposto dall'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, la Giunta provinciale ha approvato lo schema di avviso FESR 2/2022 “Investimenti in impianti fotovoltaici”.

L’obiettivo è sostenere l’aumento della produzione da fonti rinnovabili tramite l’installazione di impianti fotovoltaici, anche combinati a sistemi di accumulo; in via prioritaria per l’autoconsumo dell’unità locale dell’impresa ma anche per la condivisione dell’energia elettrica rinnovabile prodotta tramite gruppi di soggetti che agiscono collettivamente (comunità energetiche rinnovabili).

La piattaforma per la presentazione delle domande è in fase di implementazione e si prevede che entro il mese di giugno possa essere aperta la fase di presentazione delle domande. Il termine ultimo per la presentazione è il 31 dicembre 2023, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

L’avviso, a cui si rimanda per le informazioni di dettaglio, sarà pubblicato sul sito internet della Provincia www.provincia.tn.it e inoltre su almeno un quotidiano locale. A.P.I.A.E. (Agenzia provinciale per l’incentivazione delle attività economiche) (www.apiae.provincia.tn.it) seguirà l’istruttoria delle domande di contributo.

Tra i requisiti di accesso al bando vi è la necessità di:

  • disporre di una diagnosi energetica ai sensi della UNI CEI EN 16247, redatta da un tecnico abilitato iscritto all’albo professionale, dichiarata conforme ai criteri minimi contenuti nella stessa norma tecnica.

SynapsEES può predisporre la diagnosi energetica ed aiutarvi a valutare al meglio i vostri bisogni e centrare l'investimento!

 

PV

 

Articolo pubblicato il 31 Maggio2022

La provincia di Trento indirà un bando per finanziare impianti fotovoltaici per le imprese

In arrivo aiuti consistenti per contrastare il caro-bollette delle imprese. Lo prevede una delibera adottata in via preliminare dalla Giunta provinciale su proposta dell'assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli. Si prevedono incentivi fino al 40% della spesa ammessa destinata a installare impianti fotovoltaici, spesa massima che può arrivare fino a 1.457.000 euro con un budget che si dovrebbe aggirare sui 15 milioni di euro finanziati attraverso i Fondi Fesr.

Le misure in arrivo sono state illustrate ieri al Coordinamento imprenditori e a Ance Trento dal vicepresidente della Provincia autonoma Mario Tonina e dall'assessore Spinelli, accompagnati dai dirigenti generali Laura Pedron, del Dipartimento Economia e lavoro e Roberto Andreatta del Dipartimento territorio e trasporti, ambiente, energia, cooperazione. Attorno al tavolo i rappresentanti di Confindustria, Confesercenti, Confcommercio, Artigiani, Asat, Cooperazione e Ance.

SynapsEES può aiutarvi a valutare al meglio i vostri bisogni e centrare l'investimento!

 

 

Articolo pubblicato il 12 Aprile 2022

SynapsEES ti aiuta a sfruttare al meglio le opportunità del Bando PID 2022

La Camera di Commercio di Trento ha pubblicato il Bando PID 2022 per interventi di formazione e consulenza volti a promuovere la conoscenza e l'adozione di tecnologie innovative nel campo della digitalizzazione e della sostenibilità.

SynapsEES mette a disposizione le proprie competenze per aiutare imprese ed aziende a sfruttare al meglio questa opportunità.

Il bando prevede agevolazioni per tutte le PMI della provincia di Trento con incentivi fino a 10.000 € ad azienda. Le domande vanno presentate a partire dal 23 maggio 2022 fino al 10 giugno 2022.

Contattateci per avere maggiori informazioni:
info@synapsees.com
num tel. 347-7966360

 



 

Articolo pubblicato il 30 Luglio 2021

Le Cantine interconnettono i loro impianti per un vino migliore e più sostenibile

SynapsEES sta lavorando come system integrator con diverse cantine vitivinicole per valutare ed installare le migliori tecnologie disponibili in ambito di digitalizzazione degli impianti. L’interconnessione delle macchine permette un controllo accurato della produzione ed una gestione puntuale della cantina, oltre che accedere ad importanti incentivi.
Le diverse figure che lavorano in cantina potranno così sfruttare nuovi strumenti per migliorare la propria produttività e semplificare il proprio lavoro limitando gli errori.
Il manager aziendale riesce a valutare puntualmente i centri di costo e determinare eventuali inefficienze/carenze, piuttosto che pianificare con la dovuta sicurezza nuovi investimenti ed una volta realizzati può monitorarli nel tempo. In aggiunta si assicura gli incentivi previsti dal Piano Transizione 4.0 (ex Industria 4.0), SynapsEES redige le perizie tecniche necessarie ad ottenere il credito d’imposta.
L’enologo, responsabile di produzione, può pianificare al meglio la pigiatura, travasi, filtrazioni ed imbottigliamenti, istruendo da remoto le macchine di produzione.
Gli operatori hanno istruzioni pianificate per tempo, chiare e semplificate e riescono a limitare il consumo energetico degli impianti di produzione ed ausiliari potendoli monitorare in continuo. Il responsabile di manutenzione può prevenire guasti e malfunzionamenti ed intervenire tempestivamente.
La logistica digitalizzata permette di tenere traccia di prodotti in ingresso e in uscita garantendo puntualità nelle forniture.
Riassumendo la qualità del lavoro e del prodotto ne beneficia per un Vino 4.0 d’eccellenza, in cui, ad ogni modo, le competenze professionali e la passione di chi lavora in questo settore sono l’anima, il braccio e la mente essenziali e la digitalizzazione e solo uno valido strumento a supporto del loro lavoro.
Si ringrazia Cantina di Mori Colli Zugna (TN) – Cantina Muri-Gries (BZ) – Cantina Villa Corniole (TN).

 



 

 



 

Articolo pubblicato il 19 Luglio 2021

SynapsEES è tra le StartUP Innovative scelte da LDV20 per fare Efficienza Energetica 

SynapsEES è orgogliosa di essere tra le 3 StartUp Innovative scelte tra le 20 partecipanti al bando RADAR 2021 sulla sfida efficienza per Melinda (40 in totale per le tre sfide previste dal bando). Cercheremo di dare il nostro meglio per soddisfare le richieste della sfida che ha come obbiettivo l’efficienza energetica adottando l’uso di strumenti innovativi come l’Intelligenza Artificiale ma non solo.

Si ringrazia il lavoro e l’opportunità promossa da Sparkasse.

In bocca al lupo anche alle altre StartUp selezionate, comunque vada la partecipazione a queste “sfide” crediamo sia un modo per confrontarsi e crescere insieme. Buona sfida a tutti i partecipanti.

SynapsEES c’è con tutto il suo entusiasmo.

 



 

Articolo pubblicato il 09 giugno 2021

L'Istituto Superiore di Sanità aggiorna il rapporto sulla sanificazione delle strutture non sanitarie 

E' stato aggiornato il rapporto sulla sanificazione delle strutture non sanitarie dell'ISS. Se ne riportano i punti salienti.

Definizione di sanificazione che comprende i sistemi di ventilazione. 
"Analogamente a quanto indicato nel Rapporto ISS COVID-19 n. 25/2020, si conferma che con il termine sanificazione si intende, relativamente al COVID-19, il complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizia e/o di disinfezione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore."

Nel rapporto si specifica che il rischio maggiore di contagio è dovuto alla trasmissione aerea del virus.
"In conclusione, anche secondo quanto riportato da organismi internazionali:
  • Le attuali evidenze scientifiche suggeriscono che la trasmissione attraverso le superfici contaminate non contribuisce in maniera prevalente alle nuove infezioni (18).
  • I contributi relativi all’inalazione del virus e alla deposizione dello stesso sulle mucose rimangono non quantificati e, ancor oggi, difficili da stabilire.
  • La modalità di trasmissione è ad oggi più focalizzata sulla via aerea piuttosto che attraverso il contatto con le superfici; pertanto maggiore attenzione è richiesta sugli aspetti riguardanti la sanificazione dell’aria e dell’ambiente, in associazione con le misure raccomandate dalle disposizioni vigenti in relazione alla situazione pandemica."

Agire sull'eliminazione fisica del patogeno rappresenta la soluzione più efficace al problema. UV-it agisce in continuo eliminando il COVID-19 dall'aria negli impianti meccanici. UV-Solutions è in grado di determinare il rischio di contagio utilizzando l'approccio proposto da ISS.
"Sulla base del summenzionato approccio, il rischio di contagio da trasmissione aerea sarebbe stimabile, per un dato scenario per qualsiasi ambiente chiuso, con un approccio multidisciplinare/ingegneristico che dipende dal tipo di attività dei soggetti infetti e suscettibili, dai tempi di esposizione, dalla volumetria dell’ambiente e dalla ventilazione."

Si riconosce l'efficacia dimostrata della radiazione UV-C per la sanificazione da virus COVID-19 dell'aria , ambiente e superfici.
"Tra i sistemi di sanificazione rientrano anche quelli che si basano sull’azione di soli agenti fisici. In questo paragrafo verranno illustrati alcuni aspetti legati alle proprietà della radiazione ultravioletta.
Nell’ambito della radiazione ultravioletta, la maggiore efficacia su organismi patogeni è attribuibile agli UV-C il cui intervallo di lunghezza d’onda è tra i 100 e i 280 nm. L’efficacia della componente UV-C su agenti patogeni quali batteri, funghi e virus è ben nota e per questo motivo, l’utilizzazione di lampade germicide UV-C può essere finalizzata alla prevenzione della diffusione sia per contatto con materiali e superfici contaminate che per trasmissione aerea degli agenti infettivi."

UV-Solutions propone kit per la sanificazione dell'aria in continuo con tecnologia UV-C da applicare in diversi contesti e settori: edifici aperti al pubblico sia pubblici che privati (uffici, scuole, teatri, ospedali, cinema centri commerciali, etc.), in tutto il settore sanitario nell'industria agro-alimentare e negli allevamenti zootecnici. 

Articolo pubblicato il 01 giugno 2021

SynapsEES è alla ricerca di nuovi talenti da inserire nel Team

SynapsEES ha partecipato all'Industrial Innovation Day per presentare agli studenti dell'Università di Trento i propri prodotti e servizi. Siamo alla ricerca di persone curiose che abbiano voglia di sperimentare ed innovare per migliorare l'efficienza energetica degli impianti con un focus particolare al settore industriale e al grande terziario. Se sei interessato unisciti a noi, aiutaci a fare la differenza.
SynapsEES ha dato il suo contributo sul tema "Energia e tecnologie verdi" che si è svolto nella sessione tematica su: "Tecnologie dell'informazione e della comunicazione - ICT".
SynapsEES ha presentato l'approccio data-driven all'energy-management che abbiamo sviluppato in questi anni che si inserisce nelle tematiche di più ampio respiro chiamate comunemente "Smart Factory" e "Smart Building". L’approccio è stato recentemente pubblicato in un articolo della news letter della Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE).
Per proporre un data-driven energy management che sia efficace e fruttuoso è necessario mettere a sistema diverse competenze ed attività.
In particolare le attività principali che svolgiamo spaziano: dalla raccolta dei dati e dalla verifica delle performance effettive (Measurement & Verification); alla progettazione, sviluppo e realizzazione di sistemi di monitoraggio e di controllo degli impianti o di componenti del sistema; alla ottimizzazione energetica specificatamente sviluppata per le esigenze operative del cliente; alla consulenza per energy-management di sistemi ed impianti nei settori industriale e grande terziario; alla integrazione di sistemi per l'Industria 4.0.
Per svolgere tutte queste attività sono necessarie competenze specifiche quali ad esempio: l'applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale per la classificazione supervisionata e non dei dati e degli eventi che provengono in real time dai sistemi monitorati; la modellazione dell'impianto per predirre le principali variabili di interesse; lo sviluppo di algoritmi di ottimizzazione per la definizione delle logiche di controllo del sistema. Infine, un tema che riteniamo strategico è l'integrazione della semantica e dell'ontologia del dato per l'analisi automatica o semiautomatica dei dati applicando regole per il data-filtering, data filling, data-validation e per l'estrazione in automatico dei principali fattori di performance (Key Performance Indicators – KPI).
SynapsEES è quindi interessata ad investire su questi ambiti di ricerca per rafforzare ulteriormente le proprie competenze.
Si ringrazia Trentino Sviluppo e l’Università di Trento per l’ottima organizzazione. 

 



 

Articolo pubblicato il 29 maggio 2021

SynapsEES, nella figura dell'EGE, ha presentato l'approccio DEM all'efficienza energetica nella refrigerazione industriale 

La figura dell’EGE e le attività relative all’energy management stanno rapidamente evolvendo. Nella mia vita professionale ho imparato il mestiere secondo il metodo “classico”: diagnosi energetiche con sopralluoghi, raccolta manuale dei “dati” disponibili, creazione del modello dei consumi, schema ENEA, e definizione dei possibili interventi con relativa analisi tecnico economica. Questo approccio, soprattutto all’inizio (diagnosi 2015) mi ha sempre poco convinto per l’incertezza, a mio modo di vedere, troppo elevata relativa alla scomposizione dei consumi sulle varie utenze presenti in azienda. 

Inizia così l'articolo di Paolo Baldracchi, che ha raccontato nella newsletter FIRE come l'applicazione del Data-driven Energy Management (DEM) ad un impianto industriale di produzione del freddo a servizio di magazzini per la frigoconservazione di alimenti, ha portato ad ottimi risultati.

 



 

Articolo pubblicato il 05 maggio 2021

UV-C: ASHRAE aggiorna le linee guida per l'utilizzo della radiazione ultravioletta per la sanificazione di aria e superfici 

L'American Society of Heating, Refrigerating and Air-Conditioning Engineers (ASHRAE), ha annunciato l'intenzione di aggiornare alcuni capitoli del manuale ASHRAE sugli UV-C. Durante la pandemia COVID-19, ci sono state molte domande sull'uso corretto dell'energia germicida della luce ultravioletta (UV-C) per l'inattivazione dei patogeni sulle superfici e in aria.

Il comitato tecnico di ASHRAE, 2.9, trattamento dell'aria e delle superfici con radiazioni ultraviolette, si è riunito regolarmente per aggiornare le informazioni tecniche, ha affermato Dean Saputa, membro associato ASHRAE, presidente del sottocomitato del manuale del TC 2.9. Gli aggiornamenti verranno inseriti nel Manuale.

Il comitato sta lavorando ai seguenti aggiornamenti:
  • Biosicurezza ed uso consapevole di diverse tecnologie UV utilizzando i dati della Task Force epidemica di ASHRAE
  • L'uso di UV-C per la decontaminazione delle superfici, compresi i dispositivi UV-C mobili roll-in-the-room comprese le sorgenti di xeno pulsato
  • Redazione di una tabella con i dati dell’energia UV-C necessaria all’inattivazione dal 90 al 99 % di diversi microbi e virus
  • Dispositivi che utilizzano luci UV-C per purificatori d'aria
  • Dati sugli apparecchi UV germicidi ad aria superiore comprese le informazioni sulla sicurezza, la messa in servizio e il dosaggio
  • Nuove tecnologie UV che producono output a 222 nm (chiamato anche lontano UV)
  • Tecnologie che utilizzano lunghezze d'onda di 405 nm per la disinfezione batterica

Per ulteriori informazioni, visitare https://www.ashrae.org.

Anche UV-Solutions propone kit per la sanificazione dell'aria con tecnologia UV da applicare in diversi contesti e settori: edifici aperti al pubblico sia pubblici che privati (uffici, scuole, teatri, ospedali, cinema centri commerciali, etc.), in tutto il settore sanitario nell'industria agro-alimentare e negli allevamenti zootecnici. 


 

Articolo pubblicato il 26 aprile 2020

La ventilazione meccanica degli ambienti chiusi è fondamentale per limitare il diffondersi di Covid-19

Importanti conferme alle posizioni di AiCARR sulla possibilità di trasmissione per via aerea del SARS-CoV-2 e sul ruolo fondamentale della ventilazione degli spazi confinati nella riduzione dei rischi di contagio arrivano da autorevoli enti internazionali come ASHRAE, OMS e CDC.

L'ASHRAE Epidemic Task Force ha rilasciato un inequivocabile aggiornamento sulla trasmissione per via aerea del virus SARS-CoV-2 negli edifici: "Airborne transmission of SARS-CoV-2 is significant and should be controlled. Changes to building operations, including the operation of heating, ventilating, and air-conditioning systems, can reduce airborne exposures."

La stessa ASHRAE nel report "Position Document on Infectious Aereosol" definisce l'efficacia di sistemi che utilizzano tecnologia agli UVC (UVGI) per la sanificazione di aria e superfici. In aggiunta sottolinea che la tecnologia UVGI ha solide basi di ricerca e validazione rispetto a molte nuove tecnologie emergenti nel campo della sanificazione che non possono vantare tale solidità.

UV-Solutions propone kit per la sanificazione dell'aria con tecnologia UV da applicare in diversi contesti e settori: edifici aperti al pubblico sia pubblici che privati (uffici, scuole, teatri, ospedali, cinema centri commerciali, etc.), in tutto il settore sanitario nell'industria agro-alimentare e negli allevamenti zootecnici.